i ribelli della montagna/partigiani

i ribelli della montagna/partigiani

(dalle belle città) canto partigiano: testo di Emilio Casalini “Cini” e musica di Angelo Rossi “Lanfranco”, elaborazione musicale di Giulia Tripoti. Disegno di Lucio Villani

ai ribelli di ieri, oggi e domani

Dalle belle città date al nemico
fuggimmo un dì su per l’aride montagne,
cercando libertà tra rupe e rupe,
contro la schiavitù del suol tradito.
Lasciammo case, scuole ed officine,
mutammo in caserme le vecchie cascine,
armammo le mani di bombe e mitraglia,
temprammo i muscoli
ed i cuori in battaglia.

Siamo i ribelli della montagna,
viviam di stenti e di patimenti,
ma quella fede che ci accompagna
sarà la legge dell’avvenir.

Di giustizia è la nostra disciplina,
libertà è l’idea che ci avvicina,
rosso sangue è il color della bandiera,
siam d’Italia l’armata forte e fiera.
Sulle strade dal nemico assediate
lasciammo talvolta le carni straziate.
sentimmo l’ardor per la grande riscossa,
sentimmo l’amor per la patria nostra.

Siamo i ribelli della montagna,
viviam di stenti e di patimenti,
ma quella fede che ci accompagna
sarà la legge dell’avvenir.

acquista ARROVESCIATA!

arrovesciata giulia tripoti terre sommerse 2013Acquista ARROVESCIATA (Terre Sommerse 2013), il nuovo disco della cantautrice romana Giulia Tripoti. 13 canzoni di lotta e amore tra folk, progressive and world music. Special guests: Tony Levin, Markus Reuter, Orhan Osman e Francesco Moneti.

compra online

compralo nei negozi di dischi